Bulgaria

Le ricette della Bulgaria hanno un carattere vivace conferito dall'abbondanza di condimenti piccanti che vengono utilizzati quasi in ogni preparazione. Conosciamo meglio la gastronomia bulgara.

Bulgaria

Bulgaria, visualizza tutte le ricette (16)



Se qualcosa può definire la gastronomia bulgara è il suo sapore piccante e  l'abbondanza di forti condimenti come il peperone piccante, origano, prezzemolo, santoreggia, pepe nero e paprica rossa.
Questi ingredienti conferiscono ai piatti della gastronomia bulgara un sapore che diventa, col tempo, indimenticabile.

Tra i piatti più comuni e tipici si trovano i fagioli bianchi, il cavolo, le zuppe, i piatti di carne di maiale o agnello ed il famoso yogurt, che sembra sia il responsabile della longevità dei bulgari. Come è risaputo, lo yogurt bulgaro ha conquistato un posto privilegiato nel mondo.
Sono numerosi i paesi dall'Europa Occidentale fino al Giappone che possiedono la licenza per produrre yogurt bulgaro in quanto ricevono regolarmente l'agente bulgaricum.
E proprio con una portata a base di yogurt vogliamo cominciare  consigliando la Tarator, zuppa fredda di yogurt battuto con acqua, cetrioli trocedaos in dadi, prezzemolo o finocchio, noci macinate, sciupo ed olio.

Un'altra delle zuppe più popolari è la Shkembe Chorba, a base di budella di agnello o di maiale, condita con aceto ed aglio. Se quello che preferite sono invece le insalate, niente di meglio della Shopska Salata, la più famosa della Bulgaria, preparata con pomodoro, cetriolo, peperone arrosto e delizioso formaggio bianco grattugiato.  Un'altra alternativa è la Kiopolu, caviar vegetariano di melanzane, peperoni e pomodori.
Per continuare, con i secondi piatti, niente di meglio che le Kebapche, le Kyufte, salsicce e polpette di carne di manzo e maiale molto condite e fatte alla griglia.

Per i palati più esigenti, il piatto più raccomandabile è la Moussaka che a differenza di quella greca che contiene melanzane, è composta da patate e carne macinata.
A tutto ciò è aggiunto superficialmente un miscuglio di yogurt, farina ed uova.

Raccomandiamo anche il Guiuvech, carne di manzo o maiale, pomodori, peperoni e piselli cucinato nel forno, dentro una stoviglia di terracotta, la Shishcheta, spiedini di agnello con verdure, e il Kavarma che consiste in carne di maiale con molta cipolla.

In quanto a formaggi, esistono due classi: il bersaglio o sirene ed il giallo o kashkaval. Da citare è la  Banitza una torta di pasta sfoglia.

Gli aperitivi bulgari più popolari sono lo Slivova (acquavite di prugna), la Grozdova (acquavite di uva), la Kaisieva (di albicocca) ed il Mastika (anice).
L'obiettivo della Bulgaria è quella di raddoppiare la superficie coltivata a vite (72 mila ettari nel 2006), portandola quindi ad oltre 150.000 ettari, quota prevista per il 2025. La già buona fama dei vini bulgari, spesso vicini a quelli francesi e spagnoli, è quindi destinata ad aumentare e ad occupare un posto di maggior rilievo nel panorama viticolo mondiale.

Per terminare, niente di meglio che un buon dolce. In generale sono di sapore ed aspetto orientale, cioè, preparati in sciroppo e molto dolci, come il Baklava o il Kadaif.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno