Questo sito contribuisce alla audience di

Sicilia

Nella cucina siciliana ritroviamo tutti gli influssi che ha subìto nel tempo questa regione, i suoi piatti infatti richiamano specialità di origine greca, araba, spagnola e di altre civiltà mediterranee, come i famosi cazzilli, versione siciliana dei panzerotti.

Sicilia

Sicilia, visualizza tutte le ricette (167)



Tutti i popoli che si sono succeduti nella dominazione di quest'isola hanno infatti lasciato la propria traccia nella gastronomia locale: è per questo che oggi la cucina siciliana è considerata una delle più fastose e prestigiose d'Italia.

Dal grano i siciliani traggono la materia prima per la pasta secca, di ottima qualità anche perché la sua lavorazione è favorita dal clima dell'isola: caldo, asciutto e ben ventilato.
Tra i piatti più tipici ricordiamo i maccheroni con le seppie, dal caratteristico colore nero e stufate con pomodoro; la pasta con le sarde, con il sorprendente accompagnamento di finocchio, uva passa, pinoli e zafferano.

A Siracusa sono tipici gli spaghetti alle acciughe, a Trapani quelli all'aragosta. Oltre al pesce, sulla pasta abbondano i condimenti a base di verdura e formaggio: citiamo gli spaghetti allo zucchino e la pasta alla ricotta e semolino.

A Catania si può gustare la caratteristica pasta alla Norma, con melanzane e pomodoro, così chiamata in onore del compositore catanese Bellini, autore dell'omonima opera lirica.
Il timballo siciliano è chiamato pasta n'casciata ed è fatto di maccheroni con carne, uova sode, formaggio, salame e piselli.
Un piatto caratteristico e forse il più famoso è quello formato dagli arancini di riso, polpette di riso riempite di ragù e formaggio (e non solo) che vengono serviti generalmente come antipasto.
 
La cucina della costa e quella dell'entroterra
La costa siciliana offre prodotti ittici di qualità sorprendente. Il pesce è servito fresco, aromatizzato con erbe, acciughe ed aglio o con olive e capperi. Ogni città è rinomata per la preparazione di specialità particolari.

A Trapani, ad esempio, si eccelle nella preparazione del tonno, fresco, sott'olio oppure salato ed essiccato, il famoso noseddu. Celebre è anche la bottarga, condimento per antipasti e piatti di pasta, ottenuto dall'essiccazione delle uova di tonno.
Messina invece è famosa per i suoi piatti di pesce spada come l'agghiotta di pesce spada o il pesce spada alla catanese, oppure semplicemente preparato sotto forma di involtini.
Altra specialità è l'impanata, pasta frolla riempita di pesce spada e cotta in forno.

La carne
Un classico piatto è il capretto ripieno o alla griglia, ma anche lo spezzatino con pomodori, carciofi e asparagi e le polpette di vitello cotte sulla griglia.
Abbastanza diffusa la produzione di insaccati come la soppressata, la salsiccia, il lardo di suino nero dei Nebrodi, razza autoctona siciliana antichissima.

I formaggi
Si producono formaggi in grado di soddisfare tutti i gusti, dalla ricotta al forno caratterizzata da una pellicola bruna e croccante, al maiorchino, prodotto nella sola provincia di Messina, a base di latte di pecora e a pasta dura, dalla tuma persa, della cui preparazione s'erano perse le tracce, alla provola ragusana, dal sapore dolce e profumato.

I dolci
Tra i dolci ricordiamo la celebre cassata siciliana, tipico dolce pasquale, pan di Spagna ricoperto di un impasto a base di cioccolato, frutta candita, zucchero e liquore Maraschino e guarnito con composizioni di frutta, i cannoli siciliani, ripieni di ricotta, agrumi canditi e zucchero, il torrone al sesamo o alle mandorle, il marzapane, la pasta martorana, a base di mandorle, il cioccolato agli agrumi di Modica e l'elenco potrebbe continuare ancora a lungo!
In Sicilia poi c'è grande produzione di gelati e soprattutto di granite, su tutte la granita di caffè con panna e la granita al limone, consumate abitualmente alla mattina per colazione, insieme alla brioche, spesso farcite dell'ottima panna locale.

I vini
Oggi la Sicilia vanta ben 18 vini DOC  e un vino DOCG, il Cerasuolo di Vittoria.
Il re dei vini di questa terra è senz'altro il Marsala, liquoroso ed inconfondibile, creato dall'inglese John Woodhouse. Costui ebbe l'idea di mescolare il vino bianco prodotto nella città di Marsala, con mosto cotto, sciroppo di uva ed alcool distillato e di far bollire lentamente il tutto. Ne risultò un vino che poi è diventato famoso in tutto il mondo.
Altri vini conosciuti sono l'Etna bianco, rosso e rosato, l'Alcamo, i Moscato di Pantelleria e Noto e la Malvasia delle isole Lipari.

I liquori
La Sicilia offre una grande varietà di prodotti, dal Fuoco dell'Etna lavorato ancora oggi artigianalmente con ben 70° alcolici, al liquore di arancio, dal relativamente poco alcolico Karrubbello, digestivo a base di sciroppo di carruba, all'amaro Barocho bio, prodotto a Caltanissetta, l'unico amaro biologico certificato.

Iscriviti alla newsletter!