Tabor, caratteristiche e ricette

Il Tabor è un formaggio dal colore che vira al giallino con un aroma delicato ed invitante prodotto nella zona del Carso in Friuli, viene ricavato da latte locale munto da mucche nutrite solo con foraggi locali. Il tabor viene assaporato a fette accompagnato da buon pane casareccio.

Tabor, caratteristiche e ricette
Il Tabor è un formaggio tipico del Friuli Venezia Giulia con pasta di colore paglierino e viene prodotto nel Carso triestino con latte da allevamenti locali.

Come accennato in precedenza, il Tabor viene prodotto con il latte della zona del Carso triestino. E' un formaggio a pasta di colore paglierino, con occhiatura piccola e diffusa con aromi delicati.

La forma di Tabor si presente cilindrica a scalzo dritto e facce piane, con dimensioni indicative di 7 cm e diametro medio di 27-30 centimetri, con una crosta liscia e abbastanza regolare e occhiatura piccola ma diffusa.

Materia prima per la produzione del Tabor è il latte proveniente da vacche alimentate con foraggi della zona del Carso.

Il latte viene pastorizzato e poi lasciato riposare in caldaia per 45-60 minuti prima dell’aggiunta del fermento. Al termine delle fasi lavorative  le forme vengono immerse in salamoia per 24 ore e poi messe ad asciugare prima di passare nel magazzino di stagionatura. La stagionatura minima è di circa 30 giorni.

Il formaggio Tabor veniva prodotto sul Carso triestino da tempo immemorabile. La produzione avveniva a livello aziendale trasformando latte crudo con antiche tecnologie tradizionali.

L’uso di trattamenti termici del latte ed il ricorso a fermenti selezionati sono stati introdotti progressivamente nella zona di produzione anche di questo formaggio a partire dai primi anni 70 quando gli allevatori decisero di superare la produzione familiare per rendere più omogeneo il prodotto e si consorziarono nella Latteria Sociale del Carso che iniziò ad operare negli anni 80.

Fonte: http://www.ersa.fvg.it

Iscriviti alla newsletter!