Questo sito contribuisce alla audience di

Anemia

Soffritte di anemia? Ecco come curarla e prevenirla in maniera sana e naturale utilizzando alimenti e diete in grado di riabilitarvi e prevenire ulteriori problemi.
 

Anemia

L'anemia è una malattia che provoca la scarsità di globuli rossi o di emoglobina nel sangue e va valutata assieme al medico.
Le cause, infatti, possono essere molte e non sempre necessariamente legate a un'alimentazione incongrua.

I sintomi dell'anemia riflettono una carenza dell'ossigeno trasportato ai tessuti e il conseguente accumulo di biossido di carbonio e comprendono: colorito pallido, debolezza, tendenza a stancarsi facilmente, insonnia, irritabilità o depressione e una minore resistenza alle infezioni.

Tuttavia, è vero che molto spesso - specialmente nelle anemie da carenza di ferro e di fattori vitaminici - il ferro alimentare e la possibilità che sia assorbito dal tratto digerente sono effettivamente scarsi.

Consigli

Una dieta a prevalente contenuto vegetale garantisce il crearsi nell'intestino di un ambiente più favorevole all'assimilazione del ferro.

Il ferro in compresse di derivazione chimica viene assorbito con difficoltà dall'apparato digerente, per cui è preferibile il ferro naturale, un modo per assimilare ferro è quello di forare una mela con numerosi chiodi e conservarla per alcuni giorni; quindi togliete i chiodi e mangiatela senza paura perché il ferro rimasto nella mela è digeribilissimo, ma non più di una mela al giorno.

nma5

Alimenti indicati

- Acerola: la vitamina C favorisce l'assorbimento intestinale del ferro e la produzione di emoglobina e di globuli rossi.
 - Mirtillo: protettore dei vasi sanguigni, mette rimedio agli eventuali piccoli stillicidi di sangue. Inoltre, compensa le carenze vitaminiche e minerali.
 - Polline: importante integratore, ricco di ferro, di minerali e di vitamine indispensabili per il metabolismo.
 - Alghe: crescendo nel mare, contengono molto ferro, ma anche tutti gli oligoelementi indispensabili per la sintesi di emoglobina.
 - Arancia: protegge i vasi sanguigni e compensa le carenze vitaminiche e minerali.
 - Ortica: il suo insospettabile contenuto in sostanze nutrienti - aminoacidi essenziali, vitamine, minerali (notevole il ferro) - ne fa un ausilio eccellente nella cura delle anemie da carenza.
 - Avena: stimolante metabolico, indispensabile per attivare la sintesi proteica.
 - Carota: rimineralizzante, accresce il numero dei globuli rossi e la quantità di emoglobina.
 - Limone: favorisce l'assorbimento del ferro intestinale.
 - Mela: frutto equilibrato, da sempre utilizzato come coadiuvante nelle terapie antianemiche.

Alimenti sconsigliati

Sono da evitare gli spinaci, il cui poco ferro non è in forma assimilabile dal nostro organismo, il rabarbaro, i pomodori e la cioccolata, tutti alimenti ricchi di acido ossalico che contrasta la capacità di assorbimento del ferro, le bevande gassate, i latticini, il caffè ed il nero.

Inoltre sono da evitare le diete molto restrittive perché carenti di tutta una serie di sostanze.

Iscriviti alla newsletter!