Arteriosclerosi

Le persone che soffrono di arteriosclerosi si aiutano con un sano esercizio fisico e consumando alimenti in grado di ridurne gli effetti. Ecco alcuni consigli e suggerimenti.

 

Arteriosclerosi

L'arteriosclerosi è una malattia mortale che colpisce sopratutto gli abitanti dei paesi industrializzati occidentali.
Purtroppo la ipertensione arteriosa, infarto, emorragia cerebrale hanno molte cause: l'alimentazione scorretta, ma anche l'organizzazione del lavoro, il tipo di divertimenti, le relazioni sociali...

È necessario attuare una strategia preventiva che parta fin dalla prima infanzia, con un allattamento al seno di durata sufficiente, uno svezzamento lento e graduale, un ridimensionamento del consumo dei prodotti animali, un'adeguata assunzione di fibre vegetali.

Consigli

Un'attività fisica, anche modesta ma giornaliera e all'aria aperta, costituisce un elemento indispensabile di una corretta strategia preventiva delle malattie cardiovascolari.

Alimenti indicati

 - Siero di latte: ottimo depurativo del sangue, costituisce in pratica l'unico derivato del latte il cui consumo sia veramente consigliabile nelle diete per abbassare il colesterolo sanguigno.
 - Artiglio del diavolo: riduce il livello di colesterolo sanguigno.
 - Betulla: la sua azione depurativa risulta evidente anche dalla diminuzione del colesterolo sanguigno.
 - Carciofo: aumenta la produzione e l'eliminazione della bile, principale veicolo con cui il colesterolo viene allontanato dall'organismo.
 - Cartamo: l'olio, ricco di acidi grassi polinsaturi, mantiene nella norma il livello di colesterolo sanguigno.
 - Ginepro: stimola la funzionalità epatica e può contribuire a regolare anche la produzione di colesterolo.
 - Mirtillo: attraverso la vitamina A esercita un'azione protettiva sulla parete dei vasi sanguigni.
 - Germe di grano: contiene dei grassi che impediscono al colesterolo di depositarsi sulla parete interna dei vasi sanguigni.
 - Cipolla: mantiene il sangue fluido e scorrevole e la parete delle arterie morbida ed elastica.
 - Acerola: per il contenuto importante di vitamina C (antiradicali liberi).
 - Alghe: attraverso un buon apporto di minerali favoriscono l'utilizzazione e lo smaltimento dei grassi presenti in eccesso nella dieta.
 - Limone: è un buon depurativo e un ottimo "sgrassante" naturale del fegato, del sangue e dei vasi.
 - Mela: frutto equilibrato, ricco di minerali e di vitamine che fluidificano il metabolismo dei grassi e ben fornito di fibre, che ne modulano l'assorbimento intestinale.
 - Soia: contiene fibre, proteine e grassi che, agendo in sinergia, limitano l'assorbimento dei grassi e promuovono l'eliminazione del colesterolo dall'organismo.

Alimenti sconsigliati
 
Una delle cause dell'amenorrea potrebbe derivare da squilibri alimentari dovuti ad una dieta troppo spinta o ad un'errata alimentazione.

E' utile eliminare gli alimenti troppo raffinati come lo zucchero semolato e la farina bianca, ma anche il caffè, l'alcol, il fumo, i prodotti industriali e i “cibi spazzatura”. Si tratta di sostanze tossiche o dagli effetti dannosi i cui effetti sono particolarmente sentiti da un organismo già debilitato per altre cause.

Inoltre non è da ignorare che tutti gli ormoni sessuali sono sintetizzati a partire dal colesterolo e che quindi diete troppo povere di grassi o che addirittura ne elimino il consumo possono rappresentare causa o concausa di amenorrea.

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno