Cellulite

La cellulite non è solo un problema estetico ma sopratutto un disturbo microcircolatorio. Ecco come aiutarsi con l'alimentazione a prevenire e curare la cellulite favorendo la diuresi.
 

Cellulite

Come tutti i problemi apparentemente estetici, in realtà anche la cellulite nasconde un profondo disturbo microcircolatorio ed è il risultato finale di parecchie concause.
L'alimentazione troppo ricca di grassi animali, dolci, alcolici e, d'altra parte, povera di fibre e di sostanze antiossidanti come le vitamine A, C, E costituisce un elemento squilibrante primario.

Consigli

Sauna e bagno turco, indicati nella terapia della cellulite, non servono per dimagrire, ma per riattivare la circolazione cutanea.
Allo stesso scopo è utile il linfodrenaggio secondo la tecnica di Vodder.

L'attività fisica assume da sola un ruolo equivalente se non addirittura superiore a tutti i consigli dietetici che potrete leggere in giro in quanto stimola il microricircolo e ossida i grassi.

Alimenti indicati

 - Acerola: la vitamina C si oppone ai processi ossidativi, alla base dell'infiammazione cronica del tessuto sottocutaneo che è all'origine della cellulite.
 - Arancia: apporta grandi quantità di vitamina C e di vitamina A, ambedue assolutamente indispensabili nelle infiammazioni croniche.
 - Betulla: rimuove i liquidi ristagnanti nei tessuti e li avvia all'eliminazione attraverso il filtro renale.
 - Carciofo: decongestiona il fegato ed è in grado di favorire l'eliminazione dei tossici irritanti.
 - Cipolla: da utilizzare per il suo ottimo effetto diuretico e depurativo.
 - Crusca: l'apporto di fibre, facilmente ottenibile attraverso l'uso regolare dei cereali integrali (e dell'avena soprattutto), garantisce una corretta defecazione e l'eliminazione pronta di molte scorie intestinali.
 - Siero di latte: ottimo depurativo e ringiovanente dei tessuti.
 - Alghe: promuovono, in vario modo, l'attivazione di tutte le funzioni organiche.

Alimenti sconsigliati
Il primo alimento del quale ridurre al minimo il consumo è il sale, infatti il sodio presente è un grande alleato della cellulite perché è uno dei tanti fattori in grado di aumentare la ritenzione idrica dell'organismo, per cui è consigliabile non salare le pietanze e quando si cuoce la pasta abituarsi ad aggiungere il sale a cottura ormai terminata; in questo modo si riduce considerevolmente la quantità di sale assorbito dalla pasta.

Sconsigliati sono anche: cibi affumicati, grigliati o fritti, dolci, carni e formaggi grassi, carne conservata, superalcolici, pizza (soprattutto con i salumi o con i formaggi) ed insaccati. Il nostro consiglio è quello di non far sparire questi alimenti dalla propria dieta ma di continuare a consumarli con moderazione.

Contenuti sponsorizzati

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno