Questo sito contribuisce alla audience di

GAS: come risparmiare con la spesa di gruppo

Cibi genuini e a prezzi equi direttamente dai produttori. Un altro mondo è possibile, a cominciare dalla spesa.

GAS: come risparmiare con la spesa di gruppo

Miglior rapporto qualità-prezzo, cibi biologici e a Km 0, attenzione all'ambiente e ai piccoli produttori. Sono questi alcuni dei motivi che hanno spinto quest'anno quasi 8 milioni di italiani a fare la spesa  partecipando ai Gruppi di acquisto solidale (Gas).

I Gas

I Gas sono gruppi di persone, formati da parenti, colleghi, condomini, amici o semplici conoscenti, che decidono di fare la spesa assieme per ottenere condizioni vantaggiose. A connotarli l'aspetto etico del consumo critico. I criteri che guidano la scelta dei fornitori sono infatti: qualità del prodotto, vicinanza territoriale (chilometro zero), stagionalità, riduzione degli imballaggi e una predilezione per gli alimenti provenienti da agricoltura biologica e allevamenti sostenibili. Come i prodotti del fattore che tiene le mucche libere al pascolo, o quelli del contadino che propone frutti antichi dal sapore dimenticato.

Il punto di forza dei Gas è che i consumatori entrano in contatto diretto con i produttori: in questo modo possono acquistare prodotti di alta qualità a prezzi competitivi (data l’esclusione degli intermediari), mentre ai produttori viene riconosciuto un prezzo equo per il loro prodotto. Le modalità di acquisto possono variare: si va dalla consegna a domicilio alla prenotazione via internet, fino all'adozione in gruppo di animali o intere piante da frutto!

Come partecipare

Nel vasto panorama dei GAS (in Italia ce ne sono più di mille) ritroviamo associazioni riconosciute che dialogano con le amministrazioni pubbliche, gruppi di amici informali o cooperative del settore. Per iscriversi basta andare sul sito www.retegas.org e cercare il Gas più vicino a voi.  Non esiste una struttura organizzata con rappresentanti nazionali, ma solo una grande rete, che corre veloce sul web. Con le sue migliaia di cellule territoriali che si danno da fare organizzando incontri, eventi, concerti, mercatini. Perché, è vero, l'unione fa la forza. E un altro mondo è possibile, a cominciare dalla spesa.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno