Conserviamo le erbe aromatiche

I metodi per usufruire anche fuori stagione dell'aroma di questi preziosi contributi al successo delle nostre ricette

Conserviamo le erbe aromatiche

Spesso quando acquistiamo frutta e verdure dal fruttivendolo, e gli chiediamo un mazzetto di erbe aromatiche, ce ne vengono date (spesso regalate) in quantità molto superiore alle nostre esigenze quotidiane, e allora come fare a conservarle per approfittare del loro aroma anche in seguito?

Molti sono i sistemi per conservare le erbe aromatiche senza perdere nulla o quasi delle loro proprietà ma sopratutto del loro profumo che risulta spesso la carta vincente per molte delle nostre ricette, scopriamone qualcuno precisando che questi metodi possono essere applicati per la quasi totalità delle erbe aromatiche:

 -La congelazione: le erbe andranno lavate con acqua corrente, asciugate con cura, sfogliate e poste in sacchetti a tenuta ermetica prima di venire congelate, un'idea potrebbe essere quella di congelarle direttamente in cubetti di ghiaccio che verranno aggiunti alla pietanza in preparazione, sarà possibile creare anche dei simpatici mix pronti da utilizzare; questa conservazione è di circa 8/10 mesi;

 - Conservazione sott'olio: Il trattamento inziale sarà lo stesso di quello usato per la surgelazione, con la differenza che al finale le erbe verranno tritate prima di essere poste in vasetti con olio rigorosamente extravergine d'oliva, avendo cura che restino completamente coperte d'olio e poi conservate in frigorifero fino ad un massimo di 6 mesi;

 - Olio aromatizzato: le erbe, per un peso totale di 50 o 60 grammi, dopo essere state lavate verranno lasciate per un paio di ore ad asciugare prima di essere schiacciate e poste in infusione nell'olio in un contenitore di vetro con chiusura ermetica, trascorse due o tre settimane l'olio verrà filtrato attraverso un foglio di étamine (tessuto di cotone leggerissimo la resistente) e potrà essere conservato fino a 6 mesi;

 - Aceto aromatizzato: con un procedimento analogo a quello dell'olio aromatizzato le erbe tritate verranno poste in contenitori, rigorosamente di vetro, con aceto intiepidito per almeno 3 settimane prima di filtrare il liquido che potrà essere utilizzato per circa 6 mesi, le erbe più indicate sono il rosmarino, il dragoncello, il timo e l'alloro;

 - Essiccazione: le erbe verranno legate a mazzetti e appese o appoggiate su graticci per un periodo che va da 3 a 30 giorni a seconda della specifica erba, un sacchetto di giornale aperto sul fondo le proteggerà dalla polvere, un sistema più veloce potrà essere l'essicazione nel forno a microonde, dove le erbe verranno asciugate al massimo della potenza, un minuto per lato, prima di essere poste in vasetti ermetici dove potranno essere conservate per circa 12 mesi;

 - Sale aromatizzato: si triteranno 60 grammi di erbe con 200 grammi di sale grosso in un tritatutto per poi asciugare il composto ottenuto per 3 o 4 ore nel forno a 30 °C prima di porre il sale così aromatizzato in contenitori a chiusura ermetica per utilizzarlo su grigliate ed arrosti di carne e di pesce.

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno