Il colesterolo a tavola, impariamo a conoscerlo

Il colesterolo è sinonimo quasi evidente di un problema di salute che portano inevitabilmente a pensare a seri problemi di salute poiché il colesterolo alto è sinonimo di arterie occluse e quindi infatti ed ictus in primis.

Il colesterolo a tavola, impariamo a conoscerlo


Al di là di questa corretta analisi, il colesterolo ha anche alcune funzioni utili quali la produzione di bile e la costituzione delle membrane cellulari.

Anche per il colesterolo è l’alimentazione ad occupare una parte rilevante nell’abbassare il livello del colesterolo LDL, quello cattivo, e contemporaneamente aumentare quelli del colesterolo HDL, quello buono.
Ma conosciamo dove possiamo trovare il colesterolo?

Come prima informazione generale è importante sapere che non vi è traccia di colesterolo nei prodotti di origine vegetale: se quindi siete potenzialmente a rischio ecco che una importante diminuzione dei prodotti di origine animale non potrà altro che apportarvi dei benefici.
Semaforo verde quindi per verdure e cibi integrali e al pollo e al pesce mentre semaforo giallo/rosso per la carne di maiale e di vitello.

Ma oltre ad una distinzione semaforica ricordiamo che il fegato o il cervello sono tra gli alimenti particolarmente dannosi in quanto innalzano di parecchio il livello del colesterolo LDL; se invece non riuscite a fare a meno di mangiare carne ricordate che il controfiletto, le costolette e la lombata sono quelli più magri in generale e che cucinandoli alla piastra o bollita sarà sicuramente meno dannosa rispetto alla frittura, in assoluto il modo più grasso per cucinare.

Ma se di riduzione di grassi animali parliamo ricordiamoci che oltre alla carne sono anche i latticini ed il burro ad essere pericolosi, preferiamo ad esempio il latte scremato rispetto a quello intero.
Sempre da evitare anche le altre fritture come le classiche patatine ma anche alle merendine industriali a cui invece preferire sicuramente la frutta fresca o i legumi.

Una semplice dieta con queste piccole accortezze potrà quindi aiutarci a tenere il colesterolo nei parametri corretti mettendo meno a rischio la nostre salute.

 

Contenuti sponsorizzati

Iscriviti alla newsletter!